DISCESA DI MONITORAGGIO DEL FIUME ANIENE - 26 MARZO 2011

Un sole primaverile splendeva sulla valle dell'Aniene per l'intera giornata del 26 marzo scorso, donando grandi emozioni ai partecipanti la discesa in rafting sull' Aniene, promossa dal Comitato Uisp Roma in collaborazione con .l'Area Acquaviva Uisp e l'ass. Canoa Kayak Roma Assex. La navigazione ha interessato il tratto urbano del fiume , dal ponte di Tor Cervara alla confluenza con il Tevere. 14 i partecipanti in rappresentanza di varie associazioni interessate alla tutela del fiume Aniene, Ecorisorse, Insieme per l'Aniene, Scout Nautici Agesci, Istituto Superiore "p.zza della Resistenza di Monterotondo" . All'imbarco resp.le del settore Ambiente UISP Santino Cannavo' ha sottolineato il collegamento ideale con la concomitante manifestazione in p.zza S. Giovanni a sostegno delle campagne referendarie contro il nucleare e per l'acqua pubblica, in difesa del bene comune, dei diritti e della democrazia. L?evento ha voluto rappresentare una riproposizione del tema dell?acqua inteso non solo come risorsa da subordinare ai bisogni dell?uomo, ma come elemento fondamentale della natura, l?acqua è anche fiume, organismo complesso, bene comune anch?esso da tutelare e recuperare al consapevole patrimonio delle comunità riparie.

Nel corso della discesa sono state monitorate le condizioni ambientali del fiume dagli studenti dell'Istituto Superiore Piazza della Resistenza di Monterotondo che , sotto l'attenta guida del Prof. Sergio Barbadoro hanno effettuato una serie di rilevazioni per analizzare il livello di inquinamento delle acque,, la soc. Ecorisorse ha individuato e censito numerose immissioni inquinanti. I risultati del monitoraggio saranno illustrati nel corso del IV Forum Tematico sull'Aniene previsto per il prossimo maggio a Castelmadama. Da anni il Comitato UISP Roma / Area Acquaviva in collaborazione con numerose associazioni aderenti al Comitato Aniene, è impegnato nel promuovere fruizione sportiva, conoscenza e sensibilizzazione degli ambiente fluviali. L'Aniene, secondo fiume di Roma, offre scenari paesaggistici straordinari, pur in presenza di un elevato inquinamento causato da scarichi industriali e urbani. Navigando sull'alveo del fiume si osservano paesaggi inattesi di una natura rigogliosa e vitale, alternati a scorci di pesante degrado ed abbandono, fabbriche abbandonate, rifiuti trasportati dall'acqua e baracche disseminate sul percorso.

L'obiettivo dell'iniziativa era anche questo, cogliere il fascino inesplorato del paesaggio fluviale a testimonianza di come lo sport possa rappresentare uno strumento concreto di riscatto del territorio oltre che occasione per nuove esperienze di cittadinanza attiva .

Gian Piero Russo

coordinatore Area Acquaviva