Comitato Aniene

Il Comitato Aniene nasce nel 2002 dall’aggregazione di associazioni e cittadini intorno all’interesse suscitato dall’organizzazione dei Forum dell’Aniene legati alle problematiche del fiume.
FORUM

  • 13 Aprile 2002 Roma - Casale della Cervelletta  - I Forum dell’ Aniene – “SMUOVIAMO LE ACQUE”  (si realizza su iniziativa dell’Associazione Insieme per l’Aniene) In questo primo appuntamento sono state affrontate diverse problematiche del fiume, soprattutto riguardo l’inquinamento e la gestione delle sponde.
  • 19 Ottobre 2002  Anticoli Corrado (RM)-  II Forum dell’ Aniene–“TUTELA-GESTIONE-VALORIZZAZIONE  . Questo secondo appuntamento, realizzato in collaborazione tra le diverse realtà territoriali della valle che vanno a costituire il nucleo promotore del Comitato Aniene, è stato dedicato alle problematiche di tutela, gestione e valorizzazione del fiume. 
  • 3 aprile 2004 Subiaco  Sala Braschi III Forum dell’Aniene –“GESTIONE DELLA RISORSA ACQUA”  con il Patrocinio dell’Ente Parco Monti Simbruini. Sulle problematiche della gestione della risorsa idrica nell’area ad Est di Roma, problema molto sentito nell’Alta Valle dell’Aniene da cui si originano numerosi acquedotti che alimentano parti di Roma e dei Castelli Romani 
  • 1 aprile del 2006 Tivoli IV Forum dell’Aniene _”EMERGENZE DEL FIUME EDUCAZIONE E PARTECIPAZIONE organizzato dal Comitato Aniene presso ex Chiesa di Santo Stefano ai Ferri con interventi dedicati soprattutto all’inquinamento del fiume, alla possibilità di sviluppare percorsi di educazione ambientale lungo tutto il fiume.
  • 28 maggio 2011 Castel Madama -  V Forum dell’Aniene _”SALVIAMO L'ANIENE: criticità e proposte di gestione sostenibile 

Attività promosse dal Forum: 
Attività di Monitoraggio
Sopraluoghi e verifiche delle segnalazioni che, purtroppo, con continuità ci pervengono, denuncia sia nel circuito informativo e di sensibilizzazione nei territori sia alle autorità preposte alla tutela dell’alveo e delle aree riparali.
v  Monitoraggio sistematico della bassa valle dell’Aniene (dopo Tivoli una delle più inquinate in Italia)con rilevamento delle emergenze sulla cartografia con sistema GPS. La I^ parte completata da Ponte Lucano alle Terme di Bagni di Tivoli ha permesso l’apertura di indagine da parte della magistratura di Tivoli.
v  Denuncia e sensibilizzazione sulle diverse emergenze: prelievi idropotabili incontrollati, acquedotti colabrodo, n.9 centraline elettriche, cementificazione del Fosso dell’Empiglione (Castel Madama), argini e scarichi a Ponte Lucano,  discarica di inerti nella Tenuta del Cavaliere (Roma), Consorzio di Tor Cervara, rete fognaria di Pietralata e parte di Casal Bruciato a Ponte Nomentano.
v   La sorgente del Pertuso (Trevi nel Lazio). La battaglia “Madre” del Comitato. Con l’entrata in Acea di Suez (multinazionale dell’acqua) inizia un processo di appropriazione totale delle sorgenti: tra queste il Pertuso le cui acque fanno parte del complesso e fondamentale bacino sotterraneo dei Simbruini e costituiscono l’apporto idrico principale dell’Aniene. Dal 2002 il Comitato è riuscito a contrastare sul territorio e presso l’amministrazione regionale lo strapotere di Acea.
Oggi  il fronte si presenta sempre più drammatico con l’approvazione del Piano Territoriale Provinciale che prevede cementificazioni nell’area dei Castelli e basso Aniene  per 300.000 nuovi posti letto, e con  l’accresciuta aggressività di Acea e tutte le sue complicità politiche.

Il Comitato Aniene è costituito da: Amici dei Monti Ruffi, Canoanium Club Subiaco, Comitato civico Vicovaro, Comitato per l’acqua Castelmadama, Insieme per l’Aniene Onlus Roma, Italia Nostra sez. Tivoli, Legambiente Simbruini, Legambiente Tivoli, UISP Acquaviva, WWF Subiaco, WWF Tivoli

LA STORIA

GIU’ LE MANI DALL’ANIENE
PROGETTO KILLER PER UNA MORTE ANNUNCIATA
Il 14 agosto il Commissario straordinario all’emergenza idrica nell’area dei Colli Albani ha presentato un progetto denominato “Consolidamento della derivazione del Pertuso interventi di adduzione idrica dalle Sorgenti agli Altipiani di Arcinazzo” .

SALVIAMO LE SORGENTI DEL PERTUSO

Image: 

Che fine ha fatto l’acqua del Pertuso?? In queste due fotografie che mettono a confronto lo stato del laghetto artificiale, scattate a 6 mesi di distanza, si può notare la tragedia in corso di questo bacino idrico.
L’ente parco dopo un sopralluogo, ha inviato una richiesta di chiarimento all’Acea e all’Enel per capire il motivo di questo misterioso disastro. Da anni il Comitato Aniene si batte per evitare ulteriori prelievi che potrebbero causare danni come quelli nelle foto

DISCESA DI MONITORAGGIO DEL FIUME ANIENE - 26 MARZO 2011

Image: 

Un sole primaverile splendeva sulla valle dell'Aniene per l'intera giornata del 26 marzo scorso, donando grandi emozioni ai partecipanti la discesa in rafting sull' Aniene, promossa dal Comitato Uisp Roma in collaborazione con .l'Area Acquaviva Uisp e l'ass. Canoa Kayak Roma Assex. La navigazione ha interessato il tratto urbano del fiume , dal ponte di Tor Cervara alla confluenza con il Tevere.

Alemanno congela la privatizzazione di Acea fino ai referendum sull'acqua

Roma, 23 febbraio 2011

Oggi, al margine degli Stati Generali della Città, al Palazzo dei Congressi di Roma si è svolto un incontro tra il Sindaco Gianni Alemanno e la rete “Roma Bene Comune”, che riunisce diverse vertenze cittadine attive sulle politiche abitative, ambientali e sociali.

LA STORIA

GIU’ LE MANI DALL’ANIENE

PROGETTO KILLER PER UNA MORTE ANNUNCIATA

Il 14 agosto il Commissario straordinario all’emergenza idrica nell’area dei Colli Albani ha presentato un progetto denominato “Consolidamento della derivazione del Pertuso interventi di adduzione idrica dalle Sorgenti agli Altipiani di Arcinazzo” .

DOVE NASCE L’EMERGENZA: